Fuori Dal Mucchio Numero Novembre '05
A cura di Federico Guglielmi e Aurelio Pasini

Notturna

Notturna

Le tue ali
Musical Box

I Notturna sono di Trieste, una città musicalmente, e non solo, decentrata, ma capace di dare i natali ai Rhapsody, attualmente la metal band italiana più famosa al mondo. I Notturna, invece, festeggiano il loro terzo album in diciotto anni di attività, sempre in bilico tra promesse spesso tradite e la speranza di un salto di qualità di cui si ritengono meritevoli.
In effetti, ascoltando le undici canzoni di questo “Le tue ali”, ci accorgiamo che non manca certo l’abilità tecnica né una certa fantasia compositiva. Heavy metal con innesti di rock progressivo e spunti di classica, un calderone che i Notturna gestiscono con cura, aiutati anche da alcuni ospiti, che si occupano di addobbare, con violini e moog, canzoni già pregne di musicalità. L’album scorre con gusto, ma come tutti i lavori di questo stile, alcune volte appare un po’ stucchevole, con il suo ridondare di arrangiamenti, anche se i Notturna cercano di evitare il superfluo del superfluo.
L’anima della band è Michele Rizzi, cantante, chitarrista e strumenti vari, che sembra avere sotto controllo l’intero apparato del gruppo, se non fosse che alcune volte i testi appaiono prigionieri di metriche sin troppo scontate. Al tirare delle somme, per i Notturna c’è comunque una meritata promozione (http://www.notturna.net/).

Gianni Della Cioppa

 Vota questo Disco  Il voto medio �: 3.1 (716 voti)

Torna