Fuori Dal Mucchio Numero Novembre '05
A cura di Federico Guglielmi e Aurelio Pasini

Eveline

Eveline

Happy Birthday, Eveline!!!
Shyrec

Si può suonare pop attraverso composizioni oblique e poco convenzionali? Certo che sì, oramai l’arte del popular-rock si è fatta sofisticata ed evoluta non solo fra i modelli anglo-americani che ne detengono la matrice originaria, ma anche fra i vari modelli più o meno derivativi  che fuoriescono da ogni altro angolo di mondo. E dunque i bolognesi Eveline così caserecci per come appaiono nelle divertenti e contraffatte immagini quotidiano-provincialistiche del booklet, in realtà lasciano da parte ogni traccia del tortellino emiliano per sfoggiare una raffinatissima ed estrosa scrittura brit-art-rock da fare invidia a qualche nome più decantato. Il reiterato zoppicare pianistico di “p.l.d.”, la leggerezza filmica ed eterea di “Jefferson Peace Yeppy Ya Ye!!!” sono due emblematici gioielli posti in apertura, impreziositi da incantevoli melodie vocali. Vengono alla mente le atipiche surreali architetture di Robert Wyatt (guarda caso citato in “Mr.Wyatt In Love”) in effusione post-rock o il Jeff Buckley più intimistico e malinconico, ma con riferimenti così altisonanti si rischia di non essere presi troppo sul serio. Meglio scherzarci su ed inventarsi un compleanno da festeggiare, quello di Eveline naturalmente. La stoffa è pregiata, il talento chiaramente percepibile; peccato solo per i tortellini trafugati dalla tavola imbandita ritratta in copertina, e in definitiva mai assaggiati. Sarà per la prossima occasione, ma va già benissimo così, anche per l’esordiente label veneta Shyrec (http://www.shyrec.com/).

Loris Furlan

 Vota questo Disco  Il voto medio �: 3 (718 voti)

Torna